fbpx
Benvenuti sul sito dedicato alla Raccolta differenziata del Comune di Ragusa
INVIA UNA MAIL info@bastaunattimo.com
CHIAMACI ADESSO 800 97 35 33
PRENOTA RITIRO

RAGUSA: ANCHE IN ESTATE I DATI DELLA DIFFERENZIATA SONO OTTIMI

Nella giornata di ieri, l’ATI (Busso/CICLAT/IGM) che gestisce il servizio di igiene urbana del Comune di Ragusa ha ufficializzato i dati percentuali della raccolta differenziata del mese di Luglio: i numeri sono molto interessanti e confermano il trend positivo che, dall’avvio della raccolta con il metodo “porta a porta”, hanno contraddistinto gli ultimi tre mesi.

 

La percentuale raggiunta nel mese di luglio è pari al 40,63% con un incremento di oltre 8% rispetto al mese di Giugno e di oltre il 29% rispetto all’anno precedente.

Il 2 luglio è stata avviata la raccolta differenziata nell’area denominata “Zona 2” (un allargamento del Centro già interessato dal 7 maggio insieme alla Località Marina di Ragusa ed a Ibla): in questo modo quasi il 70/75% dei ragusani hanno iniziato a separare i propri rifiuti differenziandoli nelle diverse frazioni come carta, plastica, vetro, frazione organica, ingombranti, RAEE, frazione secca residua.

I residenti nelle contrade (ricompresi nella “Zona 3”) vedranno l’avvio della raccolta differenziata il prossimo 3 settembre.

Nonostante il grande afflusso di turisti nella località di Marina di Ragusa (fenomeno che, analizzando i dati dell’anno 2017, aveva portato ad un crollo dei dati percentuali a valori prossimi all’11%) i numeri indicano una propensione oramai consolidata verso l’ambiente e verso quell’obiettivo del 70% che, inizialmente, sembrava una chimera ma che ora sembra veramente alla portata della città.

L’impegno profuso dai cittadini in prima persona, dall’Amministrazione Comunale e dagli operatori dell’ATI hanno permesso di migliorare mese per mese i risultati che stanno rappresentando una concreta volontà di tutti nel perseguire obiettivi importanti non solo in un’ottica regionale ma decisamente in proiezione nazionale.

Tenendo conto, infatti, che attualmente il servizio “porta a porta” interessa solamente il 70/75% della popolazione ragusana ed il dato comunicato si riferisce a tutta la città (quindi considerando anche quella parte che attualmente effettua ancora la raccolta dei rifiuti con i cassonetti stradali con risultati molto limitati) il valore della percentuale di differenziazione nelle aree dove il servizio di ritiro domiciliare è stato avviato sfiora il 60/65%.

Nei giorni scorsi l’SRR locale ha pubblicato i dati ufficiali relativi al mese di giugno che confermano il buon andamento della città di Ragusa nell’ambito provinciale:

Questi risultati sono possibili soprattutto grazie all’attivazione di numerosi interventi specifici per le singole utenze che compongono il tessuto urbano: ad esempio nel mese di agosto verranno effettuate raccolte differenziate straordinarie per le utenze non domestiche della zona industriale (ASI) ed artigianale della città, mentre per le utenze turistiche di Marina di Ragusa che, per svariati motivi, non avessero ancora ricevuto la dotazione prevista, verrà posizionata tutti i sabati e  domenica mattina (dalle ore 09:00 alle ore 13:00) un’isola ecologica mobile presso la centrale Piazza Rabito dove i cittadini, alla presenza del personale dell’ATI, potranno conferire i loro rifiuti rigorosamente differenziati.

“Questi dati – dice il Sig. Busso responsabile della omonima azienda capogruppo dell’ATI – sebbene estremamente positivi, devono essere solo da stimolo per raggiungere gli obiettivi che ci siamo dati e che, insieme ai cittadini ed all’Amministrazione di Ragusa, vogliamo fortemente confermare. In altri Comuni limitrofi che gestiamo, lo abbiamo già fatto: Monterosso Almo, ad esempio, questo mese ha ulteriormente migliorato la propria percentuale superando abbondantemente l’80% di differenziazione dei rifiuti, confermandosi come primo Comune della ex-provincia. Comiso, nel mese di luglio, è posizionato oltre il 50% e, a breve, verrà potenziata la raccolta “porta a porta” per raggiungere anche lì valori prossimi al 70%”

Progetti ambiziosi che, però, ora più che mai, sembrano realisticamente raggiungibili.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: